Forever Michael

Forum dedicato a Michael Jackson:la musica personificata.

Benvenuto

Benvenuto ospite! Il forum ti invita a registrarti per partecipare alle nostre discussioni. Il forum invita anche i nuovi utenti a presentarsi nell'apposita sezione,in modo da farsi conoscere e ricevere il nostro benvenuto. Inoltre il forum ricorda a tutti i membri di leggere attentamente e rispettare sia il regolamento generale sia i regolamenti delle diverse sezioni. Ciò faciliterà la comprensione delle varie discussioni e il lavoro di tutti. Grazie. Buona navigazione e buon divertimento

Ultimi argomenti

I postatori più attivi del mese

\');}rp_account="11662";rp_site="36512";rp_zonesize="151372-2";rp_adtype="js";rp_smartfile="[SMART FILE URL]";');}//]]>

Quella volta a Monaco sul palco con Michael

mija.jami
mija.jami
Admin
Admin

Età : 43
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 08.03.12
Messaggi : 3761
Punti : 8426

Quella volta a Monaco sul palco con Michael Empty Quella volta a Monaco sul palco con Michael

Messaggio Da mija.jami il Gio 19 Lug - 14:52

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


Durante ogni concerto dell’History Tour, una ragazza era scelta nella folla per incontrare il Re del Pop sul palco. Black&White (una rivista) trovò la più famosa di tutte le ragazze che hanno ballato con Michael sotto le note di You Are Not Alone. Si chiama Solène, all'epoca aveva 18 anni ed è lei che figura nella versione televisiva del concerto!

- Com’è cominciata la tua passione per Michael?

- Sono una sua fan dal 16 settembre 1992, data in cui ho visto Michael al concerto di Tolosa. I miei genitori mi avevano portato a vedere il Dangerous Tour…

- In seguito, hai atteso l’History Tour per rivedere Michael…

- Si, ma non ho aspettato che lui ritornasse in Francia! Sono andata n Spagna, nel settembre 1996 e, in seguito, nel 1997, l’ho rivisto nel concerto a Parigi (2 volte), a Monaco (2 volte), a Londra (2 volte) e a Valladolid.
- Dov’eri durante tutti questi concerti?

- A Saragozza, ero nel centro del prato, ma a partire dal secondo concerto parigino, mi sono sempre trovata tra le prime file. Mi svegliamo presto la mattina e facevo la fila tutta la mattina; quando le porte dello stadio si aprivano, correvo per arrivare in prima fila

- Com’è cominciata tutta la storia?

-Il 29 giugno, Michael dava il suo secondo concerto a Parigi. Io ero in prima fila, sulla parte destra, con la mia migliore amica e un mio amico. Prima dell’inizio dello spettacolo, ho implorato costantemente la gente della sicurezza francese dicendo loro che dovevo assolutamente salire sul palco durante You Are Not Alone. Loro non capivano niente! All’epoca, non sapevo chi si occupava di questo. Comunque, non ci fermavamo di gridare, eravamo molto entusiasti, completamente nell’ambiente del concerto! Finalmente, il cameraman di Michael ha cominciato a riprenderci. Avevo sentito dire che la ragazza che doveva salire sul palco il 27 giugno a Parigi doveva essere filmata dal cameraman e dopo doveva essere cercata, e così, vedendo che venivo ripresa, incominciai a tremare…Qualche minuto più tardi, Michael ha cominciato a You Are Not Alone e noi siamo diventati isterici…il cameraman si è avvicinato a noi e ha cominciato a riprenderci durante tutta la canzone. In seguito, uno degli assistenti di Michael, che si chiama Anthony, è venuto accanto al cameraman e si sono parlati. Dopo è avanzato verso di noi e ha fatto uscire Cèlia dalla folla, la mia migliore amica. E’ lei che avevano scelto…è stato terribile! Mi sono buttata per terra ed ho pianto durante tutto il concerto. Il cameraman veniva sempre a filmarmi, e alla fine, mi ha preso la mano e mi ha detto che vedeva quello che poteva fare per me se io venivo agli altri concerti della tournèe. Ma dovevo stare sempre in prima fila, nello stesso posto…

- Non avevi più scelta, dovevi seguire la tournèe!

- Be’, questa comunque era la mia intenzione dall’inizio! Sono dunque partita per Monaco e sul tragitto, dei fans mi hanno detto che i due concerti di Monaco erano ripresi dalla tv. Per il primo concerto di Monaco, i miei amici ed io ci siamo svegliati alle 9 del mattino, per garantirci dei buoni posti in prima fila. Quando il cameraman di Michael è arrivato, mi ha ritrovato e mi ha salutato. Più tardi, durante l’inizio del concerto, veniva regolarmente a filmarmi. I miei amici non facevano altro che dirmi che era il mio turno… You Are Not Alone cominciò e ho visto Anthony avvicinarsi e prendere una ragazza a pochi metri da me…io ero disperata. Alla fine della canzone, il cameraman è venuto da me e mi ha detto “stai calma, salirai sul palco, ballerai con Michael…”

- Il secondo concerto di Monaco c’è stato due giorni dopo, il 6 luglio…

- Siamo arrivati davanti le porte dello stadio verso le 10. L’attesa era insostenibile. Più che mai, ero stressata e bisognava assolutamente che io stessi in prima fila, come sempre…e così è stato. Verso l’inizio del concerto, ho visto apparire il cameraman. E’ venuto verso di me e ha cominciato a filmarmi. Quando You Are Not Alone è cominciata, mi sono messa ad urlare! I fans attorno a me mi pendevano per una pazza perché Michael non era ancora sul palco! Ma Anthony è arrivato e mi ha fatto scavalcare le transenne…

- Qual è stata la tua reazione in quel momento?

- Non ho pensato più a niente! Avevo le gambe che mi tremavano e mi sono messa a correre, non avevo che solo una cosa in testa: tenere Michael tra le mie braccia e abbracciarlo! Non avevo che questo. Ho dunque salito una piccola scala che mi portava sul palco. Non mi ricordo più dettagli…sono stati momenti magici, mi sono lasciata andare…

-Cosa hai sentito quando ti ha preso tra le sue braccia?

- Amore…io tremavo, mi dicevo che stavo abbracciando Michael, e non ci credevo…lui mi diceva “je t’aime” in francese, non potevo crederci!! Quello che mi ha sorpreso, è che sentivo la sua voce nelle mie orecchie quando cantava…

- Poi che è successo?

- Abbiamo ballato…è stato molto emozionante. Non volevo più lasciarlo, volevo sentire contro di me, prendergli la mano, baciarlo sulla guancia. Ho guardato i suoi occhi… quando ero tra le sue braccia, mi sono detta che dovevo fare qualcosa di speciale. È in quell’istante che mi sono messa in ginocchio davanti a lui. Non ho riflettuto, è stata una cosa spontanea!

- Tu vuoi dire che non avevi previsto di farlo?

- Assolutamente no! Non mai immaginato che potesse succedere. Io mi sono messa in ginocchio davanti a lui e lui mi ha seguito! È qualcosa che non avevo mai visto sul video…infatti Michael aveva l’aria molto sorpresa!

- In seguito, Wayne, la guardia del corpo di Michael, è venuta a cercarti…

- Mi ha staccato violentemente ma non capivo quello che stava succedendo…Wayne mi ha fatto male, ho un enorme livido sul fianco…lui poi mi ha portato dietro le quinte e Antony e mi ha ricondotto davanti al palco. Mi sono messa a piangere in quel momento, l’emozione era stata forte. Sono stata sotto shock per molto tempo e il cameraman non smetteva di filmarmi. Dopo, ho ripreso posto tra la folla, accanto ad i miei amici. E’ in quel momento che ho cominciato a sentire il profumo di Michael sulla mia T-shirt …quell’odore era così buono! Tutti i fans sono venuti a sentirlo! Comunque, non ero triste, ma terribilmente felice…

- Qualche mese più tardi, il concerto è stato mandato in televisione…

- Il concerto è stato mandato su un canale tedesco e avevo un’amica che lo riceveva. Sfortunatamente, non sono potuta andare da lei il giorno che l’hanno mandato, così ho aspettato che lei mi chiamasse per dirmi se mi aveva visto nella versione televisiva. Ma l’attesa era interminabile e ho finito per chiamarla per chiederle se mi aveva visto. Suo padre ha risposto al telefono dicendomi che Julie, mia cugina, era in lacrime davanti la tv perché mi aveva visto ballare con Michael!! Lei era così emozionata, come me…e ho pianto anch’io al telefono, ero talmente felice…era veramente un sogno che si realizzava.

- Oggi, cosa ti resta di quel sogno da fan?

- Quel ricordo con Michael, è il più bel momento della mia vita, ma ho sempre un sogno, rincontrare Michael nelle condizioni più intime.
Vorrei terminare dicendo che ho per molto tempo fatto parte dei fans che sognavano di incontrare Michael; io leggevo “QUELLO CHE SUCCEDE AGLI ALTRI” E oggi, sono io che racconto la mia avventura in questa rubrica! Sono convinta che con la volontà e la passione, si può arrivare a realizzare tutti i propri sogni.

IL MIO MESSAGGIO PER MICHAEL

“Michael, when I was in your arms on July 6 th 1997 in Munich, I had the most beautiful time of my life. Thank you for this magical dance. I love you with all my heart. You are not alone
Thank YOU Hamid & Anthony

FONTE: MJFA


_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Love lives forever...
NOI,VERI fan di Michael Jackson,non odiamo nessuno e non lanciamo maledizioni a nessuno. NEMMENO A CHI CI INVIDIA E CI COPIA!
IT'S ALL FOR LOVE!

LA DIFFERENZA TRA LA GENIALITA' E LA STUPIDITA' E' CHE LA GENIALITA' HA I SUOI LIMITI....
WendyMJ
WendyMJ
Rock with you
Rock with you

Età : 26
Località : Genova
Data d'iscrizione : 14.06.12
Messaggi : 17
Punti : 2934

Quella volta a Monaco sul palco con Michael Empty Re: Quella volta a Monaco sul palco con Michael

Messaggio Da WendyMJ il Gio 19 Lug - 17:45

Storia stupenda, l'unica cosa che non mi è piaciuta in tutta la vicenda è stato il comportamento della guardia quando l'ha portata via. E scommetto che nemmeno a Michael è piaciuto tanto. chair
mija.jami
mija.jami
Admin
Admin

Età : 43
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 08.03.12
Messaggi : 3761
Punti : 8426

Quella volta a Monaco sul palco con Michael Empty Re: Quella volta a Monaco sul palco con Michael

Messaggio Da mija.jami il Gio 19 Lug - 20:47

Eccola qui. Io non credo che Wayne abbia esagerato. Il livido se l'è procurato da sola dimenandosi, esagitata come era

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Love lives forever...
NOI,VERI fan di Michael Jackson,non odiamo nessuno e non lanciamo maledizioni a nessuno. NEMMENO A CHI CI INVIDIA E CI COPIA!
IT'S ALL FOR LOVE!

LA DIFFERENZA TRA LA GENIALITA' E LA STUPIDITA' E' CHE LA GENIALITA' HA I SUOI LIMITI....

Contenuto sponsorizzato

Quella volta a Monaco sul palco con Michael Empty Re: Quella volta a Monaco sul palco con Michael

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Mer 3 Giu - 3:18