Forever Michael

Forum dedicato a Michael Jackson:la musica personificata.

Benvenuto

Benvenuto ospite! Il forum ti invita a registrarti per partecipare alle nostre discussioni. Il forum invita anche i nuovi utenti a presentarsi nell'apposita sezione,in modo da farsi conoscere e ricevere il nostro benvenuto. Inoltre il forum ricorda a tutti i membri di leggere attentamente e rispettare sia il regolamento generale sia i regolamenti delle diverse sezioni. Ciò faciliterà la comprensione delle varie discussioni e il lavoro di tutti. Grazie. Buona navigazione e buon divertimento

Ultimi argomenti

I postatori più attivi del mese

');}

Song Groove (Abortion Papers): è subito polemica!

mija.jami
mija.jami
Admin
Admin

Età : 43
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 08.03.12
Messaggi : 3761
Punti : 8426

Song Groove (Abortion Papers): è subito polemica! Empty Song Groove (Abortion Papers): è subito polemica!

Messaggio Da mija.jami il Ven 28 Set - 15:16

E come sempre,appena viene pubblicato qualcosa di MJ deve esserci pronta la polemica anche laddove non c'è. Come sempre si è pronti a manipolare le parole di Michael per criticarlo,giudicarlo e condannarlo.
Leggete quello che è successo a pochissimi giorni dall'uscita di Bad 25 (a proposito,mi scuso se questa settimana sono stata poco attiva nel postarvi notizie,ma sono stata molto impegnata).


QUANDO MJ SCRIVEVA CANZONI CONTRO L’ABORTO

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

settembre 23, 2012 - 1987, in America Ronalde Reagan e la destra religiosa stanno conducendo un’autentica battaglia (più propagandata che concretizzata) contro l’aborto. In quello stesso anno, anche Micheal Jackson, scrive un testo dai contenuti chiari e dalla storia inequivocabile: un ragazzo che vuole diventare padre e che si scaglia con decisione contro la donna che vorrebbe abortire il figlio con lui concepito. Una situazione abbastanza rara, nella realtà, che però MJ ha voluto cantare con un testo che è rimasto rigorosamente nascosto fino ad oggi.
Nel testo, che si chiama “Song Groove (Abortion Papers)” la ragazza decide appunto di abortire e di firmare tutti i documenti necessari per l’operazione. Il suo compagno, deluso ed arrabbiato, la definisce “atea” in modo offensivo. Come noto, l’utilizzo del termine “ateo” in maniera dispregiativa, soprattutto nella cultura americana, è tipico delle destre conservatrici (come non citare l’indimenticabile “brutto ateo comunista” del mitico Sergente Hartman). Il brano venuto alla ribalta dopo oltre due decenni, sarà dunque inserito all’interno del box commemorativo del venticinquennale dell’album “Bad”. Con la sua battaglia antiabortista, MJ si pone quindi decisamente controcorrente rispetto alla maggioranza degli artisti rock e pop dell’epoca, palesando una fortissima fede religiosa che a molti suoi fan farà storcere il naso. Sicuramente, però, non basterà un testo poco “progressista” per oscurare la stella eterna di questo eterno ragazzo che non ha mai vissuto la giovinezza ed ha condotto un’esistenza fatta di successo ed enormi sofferenze.

FONTE: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Ed ancora...

La canzone di Michael Jackson contro l’aborto
22/09/2012 - Il "Re del Pop" aveva scritto un pezzo contro il diritto di scelta delle donne negli anni '80


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Michael Jackson aveva scritto una canzone shock contro l’aborto, insultando la donna che voleva decidere di interrompere la gravidanza, definendola un’atea. Il pezzo, che si chiama “Song Groove (Abortion Papers), è inserito nel box set dedicato al 25esimo anniversario dell’album “Bad”.

MJ ANTI ABORTO – Michael Jackson rimane ancora oggi una delle popstar più amate dal grande pubblico. A poco più di tre anni dalla sua morte la sua figura è ancora ricordata con affetto, nonostante una vita piuttosto turbolenta sul piano personale, e una parabola artistica via via sempre più deludente. Le convinzioni politiche e sociali del cantante di “Thriller” sono sempre state piuttosto mascherate durante la sua vita, ma grazie alla pubblicazione di una canzone inedita viene alla luce un aspetto finora sconosciuta. Nel box set per il 25esimo del disco “Bad, uscito nel 1987 con grande successo, è contenuta una canzone dal testo anti aborto.

ATEISMO INSULTO - Nel testo, una ragazza vuole abortire, e il ragazzo che vorrebbe diventare padre la critica pesantemente perché le ruba il figlio che ha concepito. Michael Jackson dà sfogo alla rabbia della voce narrante insultando la ragazza come atea, e dicendo che lei, nei documenti sull’aborto che ha firmato, ha tradito la parola di Dio. Una visione fondamentalista da destra religiosa, che il cantante non aveva mai rivelato con questa chiarezza in vita. Forse anche per questa “eccessiva” sincerità la canzone era rimasta inedita finora.

TESTO REAGANIANO – Bad esce nel 1987, quando la parabola dell’America conservatrice è al suo vertice. In quegli anni l’amministrazione di Ronald Reagan conduce una battaglia feroce, più dal punto di vista ideologico che da quello pratico in realtà, contro il diritto all’aborto. L’autodeterminazione delle donne è una scelta negata dalla destra repubblicana, che si scaglia contro l’interruzione di gravidanza con grande ferocia. Gli artisti del rock alternativo dell’epoca risposero spesso a questa sfida ideologica, e appare piuttosto curioso che nel disco che chiuse l’epoca d’oro di Michael Jackson, “Nevermind” dei Nirvana, fosse contenuta un inno come Breed favorevole al diritto della donna di autodeterminazione.

FONTE: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Questa è la canzone che ormai conosciamo tutti

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Questo è il testo:

Sister don’t read, she’ll never know
What about love?
Living a Christian soul
What do we get, she runs away
What about love?
What about all I pray
Don’t know the worst, she knows a atheist
What about God?
Living is all I see
What do you get, things she would say
What about love?
That’s all I pray
Those abortion papers
Signed in your name against the words of God
Those abortion papers
Think about life, I’d like to have my child
Sister confused, she went alone
What about love?
What about all I saw?
Biding a life, reading the words
Singing a song, citing a Bible verse
Father’s confused, mother despair
Brother’s in curse
What about all I’ve seen?
You know the lie, you keep it low
What about heart?
That’s all I’ve known
Those abortion papers
(Hee-Hee Hee Hee-Hee)
(Hee Hee-Hee Hee Hee-Hee)
Those abortion papers (Hee-Hee Hee Hee-Hee)
I’d like to have my child (Hee-Hee Hee Hee-Hee)
Those abortion papers (Hee-Hee Hee Hee-Hee)
(Hee-Hee Hee-Hee).

Penso che il testo di una canzone,così come si fa con una poesia,vada interpretato e vada inserito in un contesto. Certo,ora che Michael non c'è più per spiegarci esattamente cosa voleva dire con questa canzone,risulta facile darle il significato che vogliamo e attaccare Michael.

La canzone è contro l'aborto? Io non lo leggo da nessuna parte.
La canzone PARLA dell'aborto,affronta il tema dell'aborto. E chiaramente si evince che è contro l'interruzione ingiustificata di una vita umana,non contro l'aborto tout court.
Voglio dire,non è che la canzone o Michael sono contro l'aborto indiscriminatamente. Le cose vanno vagliate caso per caso. Di certo nessuno condannerebbe una donna malata che deve sottoporsi a delle cure che inevitabilmente ucciderebbero il feto e quindi decide di abortire. O una donna che decide di abortire perchè in gravidanza viene diagnosticato al feto un problema serio che rende nulla la probabilità di sopravvivenza dopo il parto.
Quello che si condanna è la decisione di abortire senza una giusta causa.
E non buttiamo fuori la storia della libera scelta della donna,dell'autodeterminazione della donna perchè è solo egoismo puro. La donna si e autodeterminata nel momento in cui ha scelto liberamente di fare sesso e di non prendere precauzioni. Se non voleva rischiare una gravidanza avrebbe potuto utilizzare migliaia di sistemi.
E la libera scelta e l'autodeterminazione dell'uomo?
E la possibilità di scegliere negata al bambino?
Ma smettiamola con certe farse. L'aborto è un OMICIDIO bello e buono. Che lo sappiano tutte quelle donne che dopo essersi divertite decidono di ammazzare il figlio indesiderato.
Oggi ci sono tante possibilità per dare comunque alla luce il bambino. Oggi si può partorire in ospedale in totale anonimato senza riconoscere il bambino che viene poi dichiarato adottabile. E allora perchè non scegliere la vita?

Il "pesante insulto" rivolto alla donna protagonista della canzone, io non lo vedo.
Nel testo si legge "she knows a atheist" - lei conosce un ateo - quindi, secondo la mia interpretazione, non dà dell' atea alla ragazza. Ognuno può dare la sua interpretazione,no?

Ed ancora, "Those abortion papers Signed in your name against the words of God" - quelle carte dell'aborto firmate a tuo nome contro le parole di Dio.
Ma perchè,non è forse vero che l'aborto è contro la parola di Dio?

Ma smettiamola una buona volta di aggredire sempre Michael.
La cosa che mi fa più schifo è che anche pseudo fan non si sono lasciati sfuggire commenti contro Michael.


_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Love lives forever...
NOI,VERI fan di Michael Jackson,non odiamo nessuno e non lanciamo maledizioni a nessuno. NEMMENO A CHI CI INVIDIA E CI COPIA!
IT'S ALL FOR LOVE!

LA DIFFERENZA TRA LA GENIALITA' E LA STUPIDITA' E' CHE LA GENIALITA' HA I SUOI LIMITI....
MaryLoveMj
MaryLoveMj
You are not alone
You are not alone

Età : 24
Località : Trapani
Data d'iscrizione : 10.07.12
Messaggi : 1681
Punti : 4972

Song Groove (Abortion Papers): è subito polemica! Empty Re: Song Groove (Abortion Papers): è subito polemica!

Messaggio Da MaryLoveMj il Ven 28 Set - 20:42

Sono d'accordo su tutto quello che hai detto,guarda io sono contro l'aborto perché per me è una cosa troppo crudele uccidere una vita umana prima che venga al mondo,si magari all'inizio sono cellule ma tu sempre uccidi una nuova vita e io la trovo una cosa crudele,certo come hai detto tu molte donne sono costrette ad abortire per fare delle cure e quindi diciamo le comprendo e magari si ritrovano tra due fuochi e cioè se salvare la loro vita o la vita del loro figlio,cosa molto difficile secondo me,ma parlando delle donne che prima si divertono,senza usare precauzioni,poi inevitabilmente rimangono incinte e decidono di abortire perché non desiderano avere un figlio per non "attaccarsi" questa la trovo una cosa crudele e non la condivido,come ad esempio le ragazzine che rimangono incinte,anche li non mi sembra giusto abortire,ce secondo me tu devi pensare a quello che potrebbe succedere mentre hai un rapporto,no che prima ti diverti e poi quando succede quello che deve succede non sai che fare,e no gli sbagli si pagano,ormai che sei rimasta incinta te lo tieni,ci sono vari sistemi per evitare di rimanere incinte.

    La data/ora di oggi è Mer 3 Giu - 19:09