Forever Michael

Forum dedicato a Michael Jackson:la musica personificata.

Benvenuto

Benvenuto ospite! Il forum ti invita a registrarti per partecipare alle nostre discussioni. Il forum invita anche i nuovi utenti a presentarsi nell'apposita sezione,in modo da farsi conoscere e ricevere il nostro benvenuto. Inoltre il forum ricorda a tutti i membri di leggere attentamente e rispettare sia il regolamento generale sia i regolamenti delle diverse sezioni. Ciò faciliterà la comprensione delle varie discussioni e il lavoro di tutti. Grazie. Buona navigazione e buon divertimento

Ultimi argomenti

I postatori più attivi del mese

\');}rp_account="11662";rp_site="36512";rp_zonesize="151372-2";rp_adtype="js";rp_smartfile="[SMART FILE URL]";');}//]]>

John Bähler ricorda Michael Jackson

mija.jami
mija.jami
Admin
Admin

Età : 43
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 08.03.12
Messaggi : 3761
Punti : 8420

John Bähler ricorda Michael Jackson Empty John Bähler ricorda Michael Jackson

Messaggio Da mija.jami il Sab 9 Giu - 22:21

"La cosa che cerco di far capire alla gente è che Michael era l’incarnazione dell’amore. Era l’essere umano più amorevole e gentile che io abbia mai conosciuto."

John Bähler è un compositore, produttore, autore e arrangiatore. [..] Nel 1972 John e suo fratello Tom si sono uniti al gruppo di arrangiatori della Motown Records. I due hanno lavorato con diverse band alla Motown fra le quali c'erano i Jackson 5
"I Jackson erano le persone più dolci, più tranquille, più umili che io abbia mai incontrato in vita mia. I ragazzi del gruppo erano tutti tranquilli, ma una volta sul palco era come se qualcuno accendeva un interruttore". […]
John ha fatto tesoro del suo tempo con il gruppo ed era sempre impaziente di lavorare con loro, con i quali ha avuto anche delle belle conversazioni.

Uno dei suoi ricordi riguarda una conversazione avuta con Michael che aveva circa 13 anni. John ha detto che Michael gli si avvicinò e gli chiese:"Sai chi è il miglior ballerino del gruppo? È Jackie. Jackie è il miglior ballerino". John ha detto che quando gli chiese perché Jackie non si mettesse davanti a ballare, Michael disse: "Lui è timido e lo fa fare a me". Michael disse che Jackie aveva coreografato un sacco di numeri di danza del gruppo quando vivevano a Gary. Nonostante i Jackson 5 misero fine al loro contratto discografico con la Motown nel 1975, Michael, John e Tom sono rimasti in contatto. Un fattore solido per la loro amicizia è stato il fatto che John e Tom trattavano Michael come un "normale essere umano".
Nel corso dei loro anni di lavoro insieme, John ha potuto vedere un lato di Michael di cui molti erano a conoscenza, ma che non avevano mai vissuto in prima persona. Ha potuto vedere Michael creare una melodia e vederla gradualmente evolvere in una canzone.

John soprannominò Michael il "Re del Groove", perché "Se ne usciva con i ritmi più incredibili. Mi telefonava e andavamo in studio e facevamo le canzoni. Ogni canzone ti catapultava fuori dalla stanza". Secondo John, Michael si divertiva a creare ritmi contagiosi ma amava scrivere un'ampia varietà di canzoni.
Michael giudicava "Heal the World" una delle sue tracce preferite. Sapendo quanto Michael desse importanza a questo brano, John si sente orgoglioso di aver scritto l'arrangiamento vocale e di aver diretto il coro.

"Heal the World" - la settima canzone dell’album del 1991 "Dangerous" - era originariamente intitolata "Feed the World" (Nutri il mondo) . Il tastierista David Paich presentò l'idea della canzone a John al telefono. John andò a casa di Paich e registrarono l'arrangiamento.
Anche se la canzone non era finita,Michael ne sentì una parte e lo chiamò dicendo: "L'ho fatto di nuovo. Sono caduto in ginocchio e ho pianto".
Per finire l'arrangiamento e il coro del brano, Michael sarebbe dovuto essere presente, ma era malato, aveva il raffreddore, e non era disponibile. Registrarono il pezzo finito per farlo sentire a Michael al telefono. "Ne era pazzo, era in lacrime".
Senza lavorarci ogni giorno, ci sono voluti 6-7 mesi per scrivere, arrangiare e finire la canzone. Dal momento in cui la canzone fu originariamente intitolata "Feed the World al momento in cui fu cambiata in "Heal the World", furono registrate diverse demo.

Mentre il pensiero torna indietro attraverso gli anni trascorsi negli studi di registrazione con lui, John ha detto che Michael l'ha sempre ammirato e l'ha sempre considerato un grande cantante e arrangiatore.
Tuttavia, uno dei suoi momenti umoristici migliori in studio è stato quando Michael l'ha sentito fare un errore.
"Non ho mai messo le cuffie a tutte e due le orecchie durante la registrazione, perché i professionisti devono sentire se stessi cantare dal vivo", ha detto. "Mentre registravo parti di una canzone con Michael, ho messo entrambe le cuffie. Tutto d'un tratto, abbiamo sentito questa orribile parte vocale. Ho tolto le mie cuffie e ho sentito Michael urlare ridendo, ]'Sei stato tu. Non posso credere che sei stato tu'. Non riusciva a credere di avermi realmente sentito cantare così male".

John non dimenticherà mai il tempo trascorso con Michael. Lui e Michael sono stati sempre vicini. John ricorda che Michael chiamava tantissimo lui e Tom mentre i Jackson 5 erano in tour. "Era così rilassato al telefono… amava parlare", ha detto John.

John e a Tom sentono la mancanza di Michael e della loro amicizia, ma John conserva le qualità che hanno reso Michael unico. Per John, il senso dell'umorismo e l'amore di Michael sono rimasti in lui nel corso degli anni.
Quando gli ho chiesto ciò che vuole che tutti ricordino a proposito di Michael, John ha detto: "Aveva un grande senso dell'umorismo. Era un mattacchione e amava anche farsi prendere bonariamente in giro ".
Oltre all'umorismo, di Michael John ha detto:"Era l'incarnazione dell'amore. Io non ho mai incontrato nessuno che abbia amato più di Michael".

L'aspetto che John non dimenticherà mai è:

"Quando Michael diceva 'ti voglio bene' tu sentivi che era vero. È stato così per tutta la sua vita".
John Bähler – 31 maggio 2011

Fonte:http://www.articlesbase.com/music-articles/memories-with-the-groove-king-john-bhler-remembers-michael-jackson-4863332.html


_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Love lives forever...
NOI,VERI fan di Michael Jackson,non odiamo nessuno e non lanciamo maledizioni a nessuno. NEMMENO A CHI CI INVIDIA E CI COPIA!
IT'S ALL FOR LOVE!

LA DIFFERENZA TRA LA GENIALITA' E LA STUPIDITA' E' CHE LA GENIALITA' HA I SUOI LIMITI....

    La data/ora di oggi è Gio 28 Mag - 5:46